Iscriviti alla Nostop-Newsletter Lascia la tua email: 

 

 

Home Page
News
Le nostre Mail
Documenti
La storia
Photogallery
L'inquinamento da cromo
Il quadro normativo
Le sentenze
La bonifica
Il comitato
La riqualificazione dell'area
Forum
Sostienici

Data: 30/03/2017
Oggetto: Aggiornamenti


Carissimi,

abbiamo celebrato da pochi giorni il 15° anniversario dall'inizio dell'impegno del nostro Comitato.

Avevamo 4 obiettivi da raggiungere.

Ce ne restano ancora 2 (la bonifica del sito - la riqualificazione dell'area).

I processi, sin qui celebrati, non hanno, a nostro avviso, consentito di sanzionare tutti i responsabili del disastro nè, tanto meno, di assicurare il rimborso dell'enorme danno arrecato all'ambiente ed ai Cittadini.

Abbiamo cercato in tutti i modi di "penetrare" il muro di inerzia che ha, sin qui, caratterizzato l'azione pubblica, mentre assistiamo a nuove indagini legate agli appalti realizzati per l'eterna messa in sicurezza di emergenza, costata, sin qui, oltre 60 milioni di euro.

Abbiamo assistito al passaggio di molti Ministri dell'ambiente, seguito le vicende giudiziarie, non certo edificanti, di pubblici funzionari, le inutili pronunce giurisprudenziali legate al riconoscimento di danni che resteranno, grazie alle omissioni piú volte da noi denunciate, a carico dello Stato e quindi dei Cittadini tutti.

Verificato che gli strumenti di normale denuncia e sollecito non producono effetti apprezzabili, diamo il via ad azioni legali, da svolgersi in tutte le sedi competenti, affidando allo Studio Legale di nostra fiducia l'incarico di supportarci fino al completo raggiungimento degli obiettivi indicati.

In data 10/11/2016, abbiamo inviato, unitamente allo Studio Legale che ci assisterá nei contenziosi, nuova richiesta di incontro al Ministro dell'Ambiente per conoscere tempi e modi della bonifica delle aree.

Non avendo ricevuto riscontro, in data 16/01/2017 abbiamo rinnovato la richiesta, specificando che i nostri obiettivi si estendono al riutilizzo delle aree ed al risarcimento dei danni patiti sia dal nostro Comitato sia dai Cittadini tutti dei Comuni di Arenzano e Cogoleto nonché dai proprietari di seconde case.

Abbiamo ricevuto riscontro, in data 28/02/2017, alla nota del 10/11/2016...

Ritenendo ... non soddisfatte le richieste di informazioni ed omessa la riposta alla ns. del 16/01, abbiamo inoltrato alla Procura della Repubblica di Roma esposto/denuncia.

La lettura della relazione inviata dal Ministero, in tutto simile alle precedenti, con l'aggiunta dell'indagine in corso per irregolaritá degli appalti, dovrebbe preoccupare ed indignare i Cittadini, che continuano a chiedersi: ma "io" saró sicuro a fare il bagno in quelle acque ed a frequentare quelle spiagge? (e non: ma in che razza di Stato viviamo?).

Fino a quando i Cittadini non si impegneranno per esercitare un effettivo Controllo Sociale, i diritti continueranno ad essere violati, l'ambiente compromesso e il Principio di legalitá (secondo il quale gli organi dello Stato non hanno altri poteri se non quelli conferiti loro dalla legge e sono tenuti a esercitarli in conformitá con i contenuti prescritti da essa) ...perderá sempre di piú il suo valore prescrittivo.

Un caro saluto

Alessandro Vaccarone

Presidente Comitato "NoStop"
c/o Studio Lotorto
piazza Golgi, 19e
16011 Arenzano (GE)
Tel. 3357116484
Fax +39 0109131030
Web-site: www.nostop.info
E-mail: info@nostop.info



<-- TORNA


 

Comitato NoStop per la tutela della Salute Pubblica e per la chiusura dello stabilimento Stoppani
CF. 95072330103 c/o Comune di Arenzano - Villa Maddalena, via Terralba, 77 - 16011 Arenzano (GE) 
Sede operativa: c/o Studio Lotorto, piazza Golgi, 19E - 16011 Arenzano (GE) Tel. 3357116484 - Fax 010.9131030
Web-site : www.nostop.info  - e-mail : info@nostop.info

Web production: Mediael