Iscriviti alla Nostop-Newsletter Lascia la tua email: 

 

 

Home Page
News
Le nostre Mail
Documenti
La storia
Photogallery
L'inquinamento da cromo
Il quadro normativo
Le sentenze
La bonifica
Il comitato
La riqualificazione dell'area
Forum
Sostienici

Data: 22/03/2003
Oggetto: Luigi Stoppani S.p.a. - Raggiunto il primo obiettivo


buon giorno,

Siamo il Comitato per la chiusura della Stoppani.

Abbiamo il piacere di comunicarLe che la Conferenza di Servizi Decisoria, tenutasi in Roma il 4/03/03, ha certamente posto fine, quantomeno, alla prosecuzione di attività inquinanti da parte dello Stabilimento Stoppani. 

Invitiamo tutti coloro che desiderino conoscere i termini degli "obblighi" imposti alla Stoppani, di leggere attentamente il verbale della Conferenza citata.

Troverà il testo integrale nella sezione Documenti del ns. sito Internet www.nostop.info , inserito in "Ministero dell'Ambiente"

Nella sezione La Bonifica del sito, troverà poi un importante contributo, cui sarà ispirata la nostra futura azione di vigilanza e controllo sui prossimi interventi di bonifica.

In queste ore (o giorni, anche se ne restano pochi) è in atto un tentativo, da noi osteggiato e che contrasteremo con tutti i mezzi a nostra disposizione, di riportare, ancora una volta, questa mostruosità ambientale e giuridica su un "tavolo" di trattativa (che potrebbe anche portare ad una futura riapertura della Fabbrica).

Mentre ci complimentiamo per la professionalità, coerenza, rapidità e limpidezza dimostrata dagli attuali Responsabili del Ministero dell'Ambiente, non possiamo esimerci dal manifestare la nostra perplessità in ordine al tentativo suindicato, che giudichiamo incomprensibile negli obiettivi o errato nella strategia.

Affermiamo, senza tema di smentite, che non esiste, nella attuale situazione, un problema occupazionale per gli attuali lavoratori della Stoppani.

Esiste un solo timore: che il mancato avvio, in tempi brevi, delle procedure di legge per la concretizzazione degli interventi di bonifica in danno dell'obbligato, nonché la contestuale richiesta, a termini di legge, del danno ambientale, possa determinare il vanificarsi di garanzie patrimoniali.

Se ciò accadrà, chi oggi inspiegabilmente sta cercando di percorrere questa via, irta unicamente di rischi per la collettività, sarà chiamato, nel caso in cui quanto da noi temuto si verificasse, a rispondere del danno arrecato. 

I nostri obiettivi erano e restano quattro.

Il primo è stato, con grande sforzo e dispendio di energie e risorse, raggiunto.

Per affrontare gli altri tre, abbiamo a disposizione, oltre alla determinazione di sempre, una "banca dati" di conoscenza di questa incredibile vicenda che non ci lascerà mai disarmati di fronte a qualunque evenienza


Preghiamo, chi condivide la nostra iniziativa, di "inoltrare" questo messaggio agli indirizzi di posta elettronica della propria rubrica.


La ringrazio per l'attenzione e Le invio i miei più cordiali saluti.

Alessandro Vaccarone

Presidente
Comitato "NoStop
c/o Comune di Arenzano 
Villa Maddalena, via Terralba, 77 
16011 Arenzano (GE)
Tel. 3357116484 Fax +39 109131030
Web-site: www.nostop.info 
E-mail: info@nostop.info


<-- TORNA


 

Comitato NoStop per la tutela della Salute Pubblica e per la chiusura dello stabilimento Stoppani
CF. 95072330103 c/o Comune di Arenzano - Villa Maddalena, via Terralba, 77 - 16011 Arenzano (GE) 
Sede operativa: c/o Studio Lotorto, piazza Golgi, 19E - 16011 Arenzano (GE) Tel. 3357116484 - Fax 010.9131030
Web-site : www.nostop.info  - e-mail : info@nostop.info

Web production: Mediael