Iscriviti alla Nostop-Newsletter Lascia la tua email: 

 

 

Home Page
News
Le nostre Mail
Documenti
La storia
Photogallery
L'inquinamento da cromo
Il quadro normativo
Le sentenze
La bonifica
Il comitato
La riqualificazione dell'area
Forum
Sostienici

Data: 06/07/2017
Oggetto: Ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'Uomo


Carissimi,

siamo arrivati all'epilogo della vicenda del disastro ambientale provocato dalle lavorazioni della ex Luigi Stoppani S.p.a.

Sono passati 15 anni dall'inizio dell'impegno del nostro Comitato, 14 dalla chiusura dello stabilimento, 11 dall'inizio del Commissariamento e dall'inizio della messa in sicurezza di emergenza, 5 dalla condanna definitiva dei dirigenti Stoppani.

La situazione é quella che meglio rappresentiamo nelle immagini raggiungibili da questo link, mentre la inutile commissione che ha di recente fatto visita alla Stoppani si é espressa come potrete leggere sotto questo link.

Abbiamo percorso ogni strada per veder soddisfatto il diritto di vivere in un ambiente sano e quindi di veder effettuata la radicale bonifica del sito e risarciti i danni patiti da noi tutti.

Le ultime azioni sono meglio descritti nella nostra mail del 30 marzo 2017 e nella 18° cronaca.

A questo punto, non crediamo che i nostri diritti possano essere riconosciuti e soddisfatti nel nostro Paese.

Abbiamo quindi deciso di presentare ricorso alla Corte Europea dei Diritti dell' Uomo, alla quale chiederemo di dichiarare l'obbligo dell'Italia a procedere a radicale bonifica dell'area, a destinare i terreni ad usi che soddisfino esigenze delle Comunità interessate, a risarcire i danni provocati ai Cittadini dei Comuni di Arenzano e Cogoleto ed ai proprietari di seconde case ubicate nel territorio, oltre a svolgere un'indagine epidemiologica, più volte ipotizzata ma mai effettuata.

La vicenda giudiziaria é complessa ed oscura, per le molte ragioni che abbiano dichiarato a tutti i livelli nei numerosi esposti presentati dal nostro Comitato.

Ma l'attività svolta in questi 15 anni é formalmente documentata, come potrete leggere nella sezione news del sito www.nostop.info, e fornirà alla Corte tutti gli elementi necessari.

Per poter procedere, abbiamo peró necessità di ricevere supporti economici (le nostre sole forze non sono più sufficienti) , al fine di garantire alla nostra iniziativa tutti i migliori supporti professionali.

A tal fine, abbiamo riaperto un conto corrente intestato al COMITATO TUTELA SALUTE PUBBLICA E CHIUSURA STABILIMENTO STOPPANI, verso il quale potrete inviare i Vostri contributi.

Il codice IBAN del Comitato é:

IT41B0760101400001038211775

La causale del bonifico: contributo ricorso alla Corte Europea dei diritti dell'Uomo

Il contributo é libero, ma Vi invitiamo a corredarlo con i Vostri dati (Nome - Cognome - indirizzo di posta elettronica), qualora non siate iscritti al Comitato, che vorrete comunicare all'indirizzo:

presidente@nostop.info

Ció ci permetterà di tenerVi costantemente al corrente dell'iter del ricorso e sulle opportunità di ricevere risarcimenti a livello personale.

Prima della presentazione del ricorso, sarà indetta una riunione tra tutti coloro che contribuiranno, per meglio rappresentare i contenuti della procedura.

I costi saranno periodicamente rendicontati, unitamente ai contributi ricevuti, ed é previsto che, in caso questi ultimi siano eccedenti rispetto alle spese sostenute, si proceda a restituzione pro quota o a destinazione verso altra problematica (es. Depuratore consortile Arenzano Cogoleto), attualmente allo studio di Sodalizio collegato.

Restiamo a disposizione per ogni chiarimento, che potrete richiedere ai contatti indicati in firma.

Preghiamo, chi condivide la nostra iniziativa, di "inoltrare" questo messaggio agli indirizzi di posta elettronica della propria rubrica.

Un caro saluto

Alessandro Vaccarone

Presidente Comitato "NoStop"
c/o Studio Lotorto
piazza Golgi, 19e
16011 Arenzano (GE)
Tel. 3357116484
Fax +39 0109131030
Web-site: www.nostop.info
E-mail: info@nostop.info



<-- TORNA


 

Comitato NoStop per la tutela della Salute Pubblica e per la chiusura dello stabilimento Stoppani
CF. 95072330103 c/o Comune di Arenzano - Villa Maddalena, via Terralba, 77 - 16011 Arenzano (GE) 
Sede operativa: c/o Studio Lotorto, piazza Golgi, 19E - 16011 Arenzano (GE) Tel. 3357116484 - Fax 010.9131030
Web-site : www.nostop.info  - e-mail : info@nostop.info

Web production: Mediael